Domande frequenti

Che differenza c’è tra psicologo, psicoterapeuta e psichiatra?


  • Lo psicologo ha conseguito una laurea in psicologia, ha poi svolto un tirocinio professionalizzante della durata di un anno e ha successivamente superato l’esame di stato per l’abilitazione professionale ed è iscritto all’Albo degli Psicologi.
  • Lo psicoterapeuta è uno psicologo, o un medico, iscritto al proprio Albo professionale, che ha svolto un ulteriore percorso formativo della durata di quattro o cinque anni presso una scuola di specializzazione in psicoterapia riconosciuta dal MIUR.
  • Lo psichiatra è laureato in medicina e chirurgia ed è specializzato in psichiatria, tale specializzazione gli fornisce anche l’abilitazione alla psicoterapia. A differenza di psicologo e psicoterapeuta, essendo un medico, può prescrivere farmaci.

Quanto dura un percorso psicologico?


Solitamente non è possibile stabilire a priori la durata di un percorso psicologico. I fattori che ne determinano la durata sono numerosi, legati a ciascuna persona e alla difficoltà per la quale chiede aiuto.

Cosa si intende con “sostegno alla genitorialità”?


Con sostegno alla genitorialità si indica un percorso di supporto psicologico focalizzato sul sostenere i genitori nel loro ruolo affettivo ed educativo in relazione sia al rapporto con i propri figli che con il proprio ruolo genitoriale. Può ritenersi un valido supporto nel momento in cui ci si trova ad affrontare cambiamenti importanti (separazione, nascita di un altro figlio, malattia, trasferimento, lutto, ecc. ) o quando si hanno difficoltà nella gestione della relazione con i propri figli.

Vorrei fissare un appuntamento per un’altra persona, è possibile?


Talvolta ci si può preoccupare per la serenità di una persona cara e si potrebbe pensare che la scelta migliore per lei sia quella di rivolgersi ad uno psicologo. In questo caso è importante parlare della propria idea con questa persona e confrontarsi sulla possibilità di iniziare un percorso. Se la persona lo riterrà utile o necessario potrà essere lei a chiedere di fissare un colloquio ma non è possibile prendere un appuntamento per qualcun altro senza il suo consenso.

Sono minorenne, posso fissare un incontro senza dire nulla ai miei genitori?


Se senti di avere bisogno di un aiuto è necessario che ne parli prima con i tuoi genitori e potrete contattarmi assieme per fissare un incontro con te. Successivamente dovrò far firmare il modulo del consenso informato ad entrambi i genitori, o a chi detiene la responsabilità genitoriale o la tutela, prima di iniziare un percorso assieme.

Come faccio a prenotare un appuntamento?


Per prenotare un appuntamento, o semplicemente chiedere informazioni, è possibile inviarmi una e-mail all’indirizzo angelaperrini.psi@gmail.com oppure contattarmi al numero +393713927507.

Disponibilità orarie e prenotazioni al seguente link: